Corso sul pavimento pelvico

 

Per fortuna negli ultimi anni se ne sente sempre più parlare! Proviamo a farlo insieme:

 

Cos’è il pavimento pelvico? E’ una regione muscolare localizzata nella parte inferiore del bacino e comprende gli sfinteri genitali.

 

 

A cosa serve? Credeteci, a un mondo di cose. Proviamo a riassumerle:

  • funzioni connesse alla respirazione: respirare, tossire, starnutire, sbadigliare, deglutire, urlare, ridere (provate a dare un forte colpo di tosse: sentite il pavimento pelvico che si attiva?).
  • partorire, defecare, urinare (queste sono le funzioni più intuitive e quelle per le quali di solito ci si avvicina a questo tema).
  • funzioni posturali, in accordo con la muscolatura addominale e lombare (mai pensato di lavorare sul pavimento pelvico per affrontare una lombalgia?)
  • avere una vita sessuale soddisfacente (ipotono o ipertono della muscolatura? No grazie, serve forza ma anche elasticità).
  • sostegno dei visceri (intestini, vescica, prostata, utero) (seduti e in piedi il peso dei visceri grava proprio sul pavimento pelvico, che è come un’amaca che li contiene e supporta; un lavoro intenso, no?).

A chi serve? Diremmo a tutti, davvero a tutti, uomini e donne, giovani e meno giovani. Tantissimo a chi fa sport o sta tante ore in piedi, a chi vuole prevenire incontinenza, pubalgia, dolore localizzato, a chi vuole scoprire una postura più leggera, a chi è in gravidanza o in post parto.

 

Cosa proponiamo? Un corso intensivo di 4 incontri, 1 alla settimana per 4 settimane, ad ottobre 2021 (date esatte da definire!). Si potrà partecipare sia in presenza nella nostra sede di via Unione Sovietica 17 a Reggio Emilia che da casa propria attraverso la piattaforma Zoom. Si faranno lezioni di movimento gentile, adatte a tutti, anche a chi non ha esperienza Feldenkrais. Se sei in gravidanza o in post parto, contattaci e valutiamo la situazione insieme.

Informazioni a valentegiulia11@gmail.com o al 349.1119573.

 

(immagini da “Quaderno a schede per un perineo sveglio e rilassato”, Numeri Primi Editore)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *