Pillole di Feldenkrais

Dal 14 marzo 2022 caricheremo un audio al giorno per una settimana di una brevissima lezione di Feldenkrais. Tracceremo un mini percorso di consapevolezza, di ascolto e di piccoli movimenti: pillole di Feldenkrais, appunto.

ISTRUZIONI D’USO: non servono attrezzi nè abbigliamento particolare, sono lezioni di livello base e quindi accessibili a tutti. Alcune sono lezioni che si possono fare da seduti, anche in ufficio, altre necessitano di essere sdraiati. Le lezioni di Feldenkrais sono progettate per durare 45 minuti/1 ora, questi sono spezzoni e come tali vanno usati: con leggerezza, per rilassarvi e rimettervi in contatto con voi stessi.

Buon ascolto!

 

GIORNO 1 – APERTURA DELLE SPALLE DA SEDUTI

Utile a chi lavora molto a computer o a chiunque tenda a curvare le spalle in avanti. E’ una lezione da fare seduti.

 

GIORNO 2 – IL RESPIRO

Il tema di oggi è il respiro e le sue quattro fasi. E’ una lezione da fare seduti o sdraiati.

 

 

GIORNO 3 – LE ANCHE

Esploreremo un piccolo movimento delle anche, per invitare il bacino e la schiena lombare ad ammorbidirsi.

E’ una lezione da fare sdraiati sul fianco.

 

GIORNO 4 – LE MANI

Un esercizio utile a chi sente le mani irrigidite, magari dal mouse del computer, dall’uso prolungato degli smartphone, dalle ore in cucina. Mani più libere ammorbidiscono anche braccia e spalle.
E’ una lezione da fare seduti.

 

 

 

GIORNO 5 – PIEDI E LOMBARE

Una sequenza semplicissima per riattivare una connessione tra piedi e lombare; molto utile a chi sta seduto a lungo.
E’ una lezione da fare seduti.

 

 

GIORNO 6 – LA MANDIBOLA

Due piccoli esercizi per rilasciare qualche tensione superficiale legata alla mandibola; utile a chi digrigna i denti e, di riflesso, a chi ha fastidio alla zona cervicale.
E’ una lezione da fare sdraiati.

 

 

GIORNO 7 – FLESSIONE LATERALE DELLA SCHIENA

E’ una lezione utile a chi vorrebbe rendere più leggera la posizione seduta e in generale a chi desidera risvegliare un po’ la schiena.
E’ una lezione da fare seduti.

22 commenti su “Pillole di Feldenkrais”

  1. Dopo l’esercizio mi sono sentita più calma e rilassata. Per me è naturale avere una pausa dopo l’espiro; dopo l’inspiro non mi viene naturale pausare e parte subito l’espiro. Grazie e ciao Patrizia

    1. Io ci ho dovuto lavorare molto con questa idea delle 4 fasi del respiro, non mi veniva per nulla semplice… Chde tu ne abbia già spontaneamente 3 ben distinte è un ottimo punto di partenza! Grazie mille per il tuo commento, Patrizia

  2. Apprezzo molto questo feldenkrais in pillole perché comporta un impegno davvero minimo e le lezioni sedute si possono fare ovunque, le ho già ripetute parecchie volte in questi 4gg, grazie Giulia!!

  3. Prima lezione: inizialmente non mi era spontaneo il movimento della mano sulla coscia(soprattutto facendo l’esercizio sulla parte destra), poi ripetendo e sperimentando le differenze, anche in termini di sforzo, tutto è diventato più chiaro e naturale 🙂

  4. Piaciute molto le pilloline! ho ritrovato, ovviamente, tanti pezzi di lezioni di Feldenkrais e mi sono sentita “a casa”… lezioni molto utili e interessanti e ad ampio raggio, grazie cara Giulia!

    1. E’ stato molto sfidante trovare pezzettini di lezioni che fossero in grado di far sentire un beneficio in un tempo così limitato, ma… il materiale Feldenkrais non finisce mai di sorprendere! Grazie Claudia!

  5. Le pillole non solo sono una graziosa idea per la vacanza , per me in collina , ma anche un utilissimo diversivo, Nonché un valido aiuto. Un’idea di cura che ha l’intento di pervadere con nonchalance la giornata. Ringrazio.

  6. Dolore al fianco verso la zona lombare da due giorni.Ho seguito le indicazioni delle due pillole del giorno cinque e del giorno sette e.ho eseguito solo una volta sia la prima sia la seconda lezioncina.
    Da non crederci! Effetto immediato: scomparsa del dolore insistente. Non so quanto durerà, ma per il momento sono sorpresa e contenta.
    Con una domanda : quante volte in un giorno si possono eseguire questi esercizi? Davvero Grazie mille.

    1. Buonasera Lia, non c’è una indicazione vincolante per la quantità di ripetizioni. Consiglio di farlo finchè risulta piacevole ed esplorativo; quando diventa una ripetizione meccanica, è segno che è ora di lasciarlo lì e di riprovarlo in un altro momento. Se il dolore è al fianco, magari anche la pillola n.3 potrebbe essere adatta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.